Se uno guarda i prezzi in franchi, e li traduce in euro al cambio attuale, potrebbe pensare che la vita a Zurigo sia terribilmente costosa, quel che si perde di vista in questo modo però è il fatto che anche gli stipendi sono (almeno nel mio caso) più alti. Ho quindi fatto questo semplice esperimento.

Ho preso il mio netto italiano e l’ho diviso per il mio netto svizzero ottenendo il valore 0,45: questo significa che se in Svizzera col mio lavoro guadagno 1 CHF (Franco Svizzero) in Italia con lo stesso lavoro avrei guadagnato 0,45 EUR (Euro), sto parlando di importi netti. Insomma 0,45 è il coefficiente di cambio “reale” che tiene conto non del cambio in borsa ma di quanto devo lavorare per comprare qualcosa.

Cerco di chiarirmi con un esempio: i trasporti pubblici.

L’abbonamento annuale per i mezzi a Zurigo costa 693 CHF (al cambio attuale 497 EUR) a Padova costa 320 EUR. Si potrebbe pensare che la vita a Zurugo costi una volta e mezza Padova, e anche di più. Il punto invece è che, se io a Padova lavorassi tanto quanto lavoro a Zurigo per guadagnare 693 CHF, guadagnerei 310 EUR. Quindi, guardando il tempo lavorato, l’abbonamento a Zurigo costa in realtà un po’ meno di Padova. Non solo: i servizi sono quelli Svizzeri: tram ogni 6 minuti (non ogni 15), puntuali, tabelloni elettronici che ti informano dove stai andando e quando scendere, una rete molto più capillare di quella padovana.

Lo stesso discorso potrei farlo per la mensa dell’ufficio: mangiare a Zurigo mi costa meno di 10 CHF, ossia 4,5 EUR “equivalenti”, a Padova non spendevo meno di 6 EUR.

Riassumendo: sì, in valori assoluti a Zurigo costa quasi tutto doppio, ma rapportato allo stipendio di un professionista, Padova e Zurigo viaggiano sullo stesso livello, forse Zurigo è persino un po’ più economica.

Annunci